In visita nelle terre di Romagna

Cesenatico è un'ottima meta per i turisti non solo per le risorse che la città offre ma anche per la sua posizione centrale nel territorio romagnolo che la rende una base ideale per la visita ad importanti centri storici e culturali della regione. Tutte le più interessanti mete del luogo sono servite da efficienti reti viarie e trasporti pubblici.
Di seguito elencheremo le più importanti tappe nei pressi di Cesenatico che consigliamo di visitare durante il proprio soggiorno in Romagna.


Cervia e le saline

Cervia sorse dal centro abitato risalente al 709 chiamato Ficocle. L'insediamento situato nell'entroterra era collegato al mare mediante il canale delle Saline che oggi rappresenta la parte più antica della città. Cervia venne costruita nel 1714 e la realizzazione del primo stabilimento balneare risale al 1882. Attualmente la città dispone di più di duecento stabilimenti balneari e moltissime altre strutture dedicate al turismo. Diverse manifestazioni si svolgono durante l'estate e la primavera a Cervia. In particolare segnaliamo la competizione di aquiloni che si tiene nei primi giorni di Maggio e che accoglie sulle spiagge cervesi aquilonisti provenienti da tutto il mondo che mettono in mostra le proprie spettacolari invenzioni.
Le Saline si estendono a ponente della strada Romea per 828 ettari. Tuttora in uso, lo stabilimento salino contiene un'area dedicata ai metodi di raccolta tradizionale del sale. Visite guidate con partenza dalle Saline si svolgono da Maggio a Settembre.

Ravenna e i mosaici bizantini

Ravenna è una città ricca di storia e tracce del suo passato di centro marittimo romano (II secolo a.c.) e successivamente di capitale dell'Impero Romano d'Occidente (402). Tra i luoghi più importanti ricordiamo: la basilica di San Vitale eretta nel 526 e celebre soprattutto per i mosaici naturalistici e tipiche figure dello stile bizantino; il Museo Nazionale con sede negli edifici conventuali che espone reperti archeologici della storia di Ravenna; il Duomo degli Ortodossi in cui spicca la cupola interamente decorata da mosaici. Di rilievo è inoltre il settore della città legato alla figura di Dante Alighieri vissuto a Ravenna tra il 1317 e il 1321: qui è presente il Museo Dantesco e il sepolcro con le ossa di Dante.
E' consigliata la visita anche alla basilica di S. Apollinare in Classe, poco distante da Ravenna, edificata nel cinquecento e dove è possibile ammirare tra i più bei mosaici bizantini di Ravenna.

San Marino, antica terra della libertà

Vicino alla città di Rimini, a pochi chilometro nell'entroterra, è presente San Marino, la più piccola e antica Repubblica del mondo. San Marino è uno dei luoghi più visitati dai turisti della Riviera Romagnola. Il suo centro sorge sui declivi del monte Titano il cui profilo è visibile dalla vicina costa Adriatica. Rinchiusa dalle mura fortificate del XVI secolo, San Marino presenta un inconfondibile carattere medievale. Le torri che cingono la città e meta di moltissimi visitatori, sono la Rocca o Guaita risalente al XI secolo e da cui è possibile ammirare uno stupendo panorama della Costa Adriatica, la torre della Cesta risalente al XIII secolo dove sono custodite svariate armi antiche nell'omonimo museo ed infine la terza torre di difesa chiamata del Montale costruita agli inizi del XIII secolo sull'estrema punta del monte.
Il 3 Settembre si celebra la fondazione della Repubblica attraverso parate, giochi e competizioni agonistiche di tipo Medievale.

Cesena, città Malatestiana

Cesena mostra un centro storico compatto che sorge alle basi del colle Garampo, all'interno di una forma disegnata dalle mura quattrocentesche che ricorda quella di uno scorpione. In origine insediamento romano, la Caesena, sorto tra il III e il II secolo a.c., Cesena conobbe il suo maggior periodo di splendore sotto la signoria malatestiana (tra il 1377 e il 1415) quando vennero realizzati importanti interventi di rinnovamento urbano, ampliamento delle fortificazioni e costruzione di edifici religiosi e nuovi conventi. Tra gli edifici più importanti di Cesena vi sono: la Biblioteca Malatestiana costruita nel quattrocento con probabili interventi di Leon Battista Alberti; la Rocca Malatestiana eretta nel XIV secolo sul Garampo; la Cattedrale di Cesena costruita nel 1300 e che venne in parte modificata sul finire del XV secolo per adattarla allo stile veneziano rinascimentale.

Rimini tra i ricordi di Fellini

Rimini è notissima per essere la capitale del divertimento sulla Costa Romagnola. La città offre infatti innumerevoli locali notturni che rimangono aperti fino all'alba e che attirano giovani da tutte le parti d'Italia. Tuttavia Rimini è anche un'importantissima città d'arte dove sono presenti alcune tra le più belle costruzioni antiche della regione. Sono qui presenti il Mausoleo di Teodorico o Tempio Malatestiano, prima opera architettonica di Leon Batista Alberti; il Ponte di Tiberio, uno dei più notevoli ponti romani a cinque arcate superstiti; l'Arco di Augusto eretto nel 27 a.c., tra i più antichi di tutta Italia.
Ma Rimini va ricordata anche per il regista Federico Fellini che qui nacque nel 1920. Fellini diede nei propri film una rappresentazione onirica e intimista della propria città, un'immagine molto diversa rispetto a quella turistica che convenzionalmente si associa a Rimini. Nella città è possibile ritrovare i luoghi che sono stati al centro di molti suoi film, come Amarcord e I vitelloni.

 

Home Page